RICETTA PER LO SCIROPPO DI SAMBUCO

fiore sambuco1

Il Sambuco è una pianta spontanea tipica dei margini dei boschi umidi, di argini o campi ma anche di ambienti più antropizzati.
È una pianta cespugliosa con fusto legnoso, facile da individuare in questo periodo, per i suoi fiori bianchi disposti in grandi infiorescenze ad ombrello che arrivano anche a 20 cm di diametro.

I suoi usi e le sue proprietà farmacologiche sono davvero numerose tra le quali un’azione disinfiammante e diuretica e  l’utilizzo contro raffreddori, tosse e febbre.

Molto interessanti sono inoltre i suoi innumerevoli utilizzi in cucina. Le bacche si utilizzano per marmellate o succhi. Ma anche i fiori sono commestibili, fritti in padella e poi passati nello zucchero.
Infine, davvero gustoso è lo sciroppo di sambuco, ottenuto dalle infiorescenze. Questa bevanda è ottima e molto dissetante se diluita con acqua (circa 1 parte di sambuco, 5 parti di acqua).  Si può utilizzare anche in alcuni cocktail, come aroma per dolci o d’inverno come tisana.

Ecco come prepararlo!

Ingredienti:
15-20 grappoli di fiori di sambuco;
5/6 limoni;
1 litro di acqua;
1 cucchiaio di aceto di mele
1,5 kg di zucchero (va bene anche quello di canna)

Con le dosi indicate si ottengono circa 2 litri di sciroppo

Strumenti:
Forbice;
Coltello e tagliere;
Contenitore capiente richiudibile;
Garza o colino;
Pentola

PROCEDIMENTO

Prima di iniziare è necessario (ovviamente) avere tutti gli ingredienti.
Fai una bella passeggiata nei dintorni di casa, preferendo zone lontane dal traffico o da fonti smog, e raccogli 15-20 infiorescenze di fiori.

tagliare infiorescenze di sambuco

Pulite i fiori dei rametti verdi più grossi e poi lavateli accuratamente e con delicatezza sotto l’acqua fredda.

tagliare fiore sambuco

Lavate con cura anche i limoni sotto acqua corrente fredda e tagliateli a fettine eliminando le estremità.
Prepara il contenitore capiente, meglio se con tappo a chiusura ermetica, come un vasetto di vetro o un contenitore di plastica per alimenti. Se il contenitore non è sufficientemente grande è possibili anche usarne diversi dove dividere gli ingredienti.

Nel contenitore mettere i fiori lavati alternando con le fette di limone.
Infine versare lentamente tutta l’acqua e lasciare macerare il tutto per circa 48 ore in luogo fresco (anche in frigo).

limoni e fiori di sambuco
aggiungere acqua a limoni e fiori di sambuco

Trascorso il tempo necessario bisogna filtrare lo sciroppo. Mettere una garza o un colino e filtrare il tutto all’interno di una pentola, non dimenticare di strizzare bene fiori e limoni rimanenti.

Trasferire ora la pentola sui fornelli, aggiungete lo zucchero e l’aceto di mele. Portare ad ebollizione e far cuocere per 5-10 minuti tenendo il fuoco basso.
Una volta che lo sciroppo si è raffreddato imbottigliarlo e conservarlo in frigo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *